La Giunta comunale, nella sua ultima seduta, ha approvato, su proposta dell’Assessore alla Mobilità e ai Trasporti, Renato Boraso, la delibera che dà il via libera allo schema di accordo di programma tra Comune di Venezia e Regione Veneto nel quale è previsto l’investimento di due milioni di euro per portare a termine i cantieri Sfmr alla Gazzera e in via Olimpia.

“Un atto decisivo – commenta Boraso – per lo sblocco dei cantieri legati al progetto di realizzazione delle due stazioni che ospiteranno il Sistema Ferroviario Metropolitano Regionale. I lavori, fermi da mesi a causa delle pesanti difficoltà economiche delle ditte appaltanti, potranno ripartire ora grazie al grande lavoro di concerto che il sindaco Brugnaro e l’assessore regionale alle infrastrutture e trasporti Elisa De Berti hanno portato avanti in questi mesi arrivando, a breve, alla sottoscrizione dell’accordo di programma.

Nello specifico i due milioni di euro che investirà il Comune di Venezia verranno utilizzati per il completamento della viabilità del cosiddetto lotto D3 lungo il sottopasso che dovrà collegare le vie Gazzera Alta e Bassa con via Brendole con un sottopasso. L’avvio del primo cantiere è previsto per la primavera del 2019, la conclusione dell’intervento complessivo è previsto entro il 2020”.

L’accordo di programma prevede, poi, l’investimento di 3 milioni e 265 mila euro da parte della Regione Veneto per la realizzazione del raccordo Brendole/Castellana.

I cantieri di Gazzera e via Olimpia verranno portati a termine con tre diverse stazioni appaltanti. Oltre al Comune di Venezia, che si occuperà prettamente della viabilità attorno al nodo della Gazzera, l’azione coinvolge Rfi, società delle Ferrovie, che interverrà sulle opere ferroviarie delle due stazioni con un finanziamento regionale di 4 milioni e 750 mila euro.

La società regionale Veneto Strade con un finanziamento regionale di 3 milioni e 600 mila euro si occuperà, invece, dei lavori di completamento della ultimazione dei lavori per la stazione di via Olimpia. L’intervento regionale comprende anche la spesa di 55mila euro per il ripristino dei campi da tennis del Tennis Club Mestre di via Olimpia utilizzati come area di cantiere.

L’intesa Regione-Comune risolve, di fatto, anche il nodo della viabilità che era prevista tra l’area della Gazzera e via Olimpia, con una nuova strada in direzione della Castellana all’altezza di Zelarino scongiurando, così, il rischio di lasciare isolati i residenti che vivono tra i due passaggi a livello della Gazzera e le strade limitrofe.