Valorizzare il territorio veneziano, portando la mobilità elettrica in una delle più importanti e affascinanti città italiane. È questo l’obiettivo del protocollo di intesa che sarà siglato nei prossimi giorni a Roma tra Enel X, la Divisione del Gruppo Enel elettrico dedicata a prodotti innovativi e soluzioni digitali, e il Comune di Venezia per la realizzazione di una rete di ricarica per veicoli elettrici di 50 colonnine di ricarica.

“Grazie all’impegno del sindaco Luigi Brugnaro – ha commentato l’assessore alla Mobilità e ai Trasporti Renato Boraso – Venezia è la prima tra le città più importanti d’Italia che sottoscrive un protocollo d’intesa con Enel X, nel quale si prevede l’installazione in terraferma e al Lido di 50 piazzole attrezzate dedicate alla ricarica elettrica. I costi delle infrastrutture di ricarica, dell’installazione e della manutenzione saranno a carico di Enel X. La nostra città fa così un decisivo passo avanti nel segno della sostenibilità, dell’ambiente e della mobilità di nuova generazione. Questo accordo, insieme all’impegno di portare circa 25 autobus elettrici al Lido, ci permette di mantenere le promesse fatte ai nostri cittadini e di rispettare gli impegni assunti nei protocolli europei, ovvero promuovere i veicoli elettrici attraverso una disponibilità sempre maggiore di punti di ricarica per gli utenti”.

“Questo accordo – ha sottolineato Federico Caleno, responsabile mobilità elettrica Italia di Enel X –  è un importante strumento volto a favorire l’intermodalità con i vari sistemi di trasporto presenti sul territorio e incentivare una mobilità sostenibile in un contesto così particolare come quello del territorio di Venezia. Il binomio mobilità elettrica e turismo – ha concluso Caleno – rappresenta un elemento di sviluppo per il settore chiamato a rispondere alla sfida di realizzare sistemi, infrastrutture e servizi in grado di permettere alle auto elettriche di muoversi agilmente al di fuori delle città e in contesti regionali e nazionali”.

Il progetto di Enel X mira infatti a valorizzare il patrimonio storico, culturale e ambientale della città di Venezia, e al contempo, abilita la città ad offrire ai turisti un’accoglienza di qualità.

Nel dettaglio l’intesa, della durata di 8 anni, prevede la fornitura, l’installazione, la gestione e la manutenzione gratuite da parte di Enel X di 50 infrastrutture di ricarica. La rete di ricarica sarà caratterizzata sia da infrastrutture veloci “Fast Recharge”, capaci di fare un pieno di energia in 20 minuti, che da infrastrutture di ricarica Pole station, disegnate e progettate per essere integrate all’interno dell’arredo urbano e con tempi di ricarica media dalle 1 alle 2 ore.

L’iniziativa della città di Venezia rientra nel Piano nazionale Enel per l’installazione delle infrastrutture di ricarica dei veicoli elettrici, che vedrà la posa di circa 7.000 colonnine entro il 2020, per arrivare a 14.000 nel 2022. Un progetto per il quale il colosso dell’energia investirà tra i 100 e i 300 milioni di euro, destinati allo sviluppo di una rete capillare di ricarica composta da colonnine Quick (22 kW) nelle aree urbane e Fast (50 kW) e Ultra Fast (350 kW) in quelle extraurbane.