Render-Via-Ulloa
HOME  /  NEWS

Via Libera dalla Giunta all’Accordo Pubblico Privato relativo all’Area per attrezzature pubbliche e private di via Ulloa a Marghera

La Giunta comunale, riunitasi nei giorni scorsi in web conference, ha dato il via libera alla delibera di consiglio che riguarda l’Accordo Pubblico Privato relativo all’Area per attrezzature pubbliche e private di via Ulloa a Marghera.

“Dopo aver approvato la Variante n. 11 al Piano degli Interventi che era stata adottata con Delibera di Giunta nel luglio dello scorso anno – commenta la presidente della Commissione Urbanistica Lorenza Lavini – e dopo aver acquisito il Parere della Regione sulla VAS, può essere avviata la fase attuativa degli interventi, che nell’area di Via Ulloa prevedono:
• la realizzazione di un parco pubblico attrezzato di circa 30.225 mq;
• la realizzazione di un parcheggio multipiano con accesso diretto da uno svincolo viabilistico sulla bretella autostradale di Via della Libertà;
• la cessione di un’area che concretizza la possibilità di realizzazione della infrastruttura polifunzionale sopra i binari della Stazione di Mestre, prevista nell’Accordo di Programma sottoscritto dall’Amministrazione con RFI nell’ambito della realizzazione della nuova stazione.
La variante quindi – conclude Lavini – consente la rideterminazione delle quote edificabili già previste dal Piano degli Interventi pari a una Superficie lorda di Pavimento edificabile di 44.400 mq per la realizzazione di edifici direzionali, strutture ricettivo-alberghiere e per attrezzature collettive, residenze e commercio”.

“Grazie a questa delibera – commenta l’assessore all’Urbanistica Massimiliano De Martin – si concretizzerà sostanzialmente la possibilità di collegare l’abitato di Mestre e quello di Marghera attraverso un nuovo ingresso attrezzato lato Marghera alla Stazione ferroviaria di Mestre. Un intervento, assieme ai molti altri che stiamo realizzando nella zona, che sono funzionali alla riqualificazione di Mestre e Marghera, per dare una nuova vita a queste due realtà. Già nel Documento del Sindaco per il Piano degli Interventi, il Primo cittadino aveva definito che un “ambito specifico sul quale concentrare le azioni di sviluppo di spazi pubblici e commerciali è il sistema di circolazione del boulevard centrale che collega la Città Giardino di Marghera a Piazza Ferretto a Mestre. Proprio come prima risposta già dallo scorso dicembre abbiamo inaugurato l’innovativo sistema di illuminazione a Led che contraddistinguerà via Ulloa, piazzale Giovannacci, via Rizzardi per poi concludersi in piazza Sant’Antonio e piazza Mercato, in pieno centro della città Giardino. Centinaia di luci multicolori, per 3,3 chilometri di lunghezza, che illumineranno anche gli alberi a lato strada. Un “segno luminoso” al quale, già domani, aggiungeremo un altro importante tassello quando il Sindaco Luigi Brugnaro e l’amministratore delegato di F.S. Sistemi Urbani S.r.l. presenteranno l’Accordo di Programma per la riqualificazione dell’ambito della stazione di Mestre. Un lavoro importante, raggiunto con chi ha dimostrato di avere attenzione per la nostra Città e ha deciso di investire per fare della stazione un luogo sempre più all’avanguardia e al passo con i canoni delle infrastrutture delle altre grandi città europee. Venezia non si ferma e noi continuiamo, per questo, a lavorare”.

Share this post

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email